Gleison Bremer e la sua crescita esponenziale

Bremer, foto profilo IG

Il forte difensore granata sembra pronto per il grande salto

Approdare nel campionato italiano, si sa, non è mai semplice. Soprattutto per chi, nell’Europa calcistica, non vi ha mai messo piede prima, ancor di più per chi, in campo, si posiziona nella retroguardia difensiva, da sempre “cavallo di battaglia” del calcio italiano. Gleison Bremer lo sa bene: il suo, è un percorso di crescita continua, che inizia in patria, nell’Atletico Mineiro, per poi continuare nel Torino, dove si sta rendendo assoluto protagonista della difesa di Ivan Juric.

5,8 milioni di euro la cifra pattuita dal presidente del Toro Urbano Cairo con il Galo per aggiudicarsi il talento classe 1997 nel 2018. Un investimento spinto fortemente dall’allora Direttore Sportivo Petrachi e che oggi, viste le prestazioni del brasiliano, appare davvero irrisorio.

Statistiche

Oltre ad essere diventato oggetto di desiderio per ogni fantallenatore, Bremer ha conquistato davvero tutti. Come? Grazie alla sua dominanza fisica, e a quel vizio del gol che per un difensore centrale non è mai scontato, anzi.

Dopo aver accumulato appena 7 presenze tra i titolari tra campionato e Coppa Italia nella sua prima stagione, l’annata successiva il tecnico Walter Mazzarri è sicuro: Bremer deve essere il perno della difesa granata.

Da lì, prestazioni e statistiche avrebbero parlato per lui.

Dall’annata 2019-2020 (la prima nella quale trova spazio) ad oggi, ha realizzato ben 10 reti: 3 nel 2019-2020, 5 nella scorsa stagione e 2 in quella corrente. Un bottino importante per chi come compito primario ha quello di difendere la propria porta e di comandare la difesa. Un bottino che, accompagnato dalla dominanza atletica mostrata, decreta Bremer come uno dei difensori più completi del nostro campionato.

È proprio il numero 3 brasiliano, infatti, a posizionarsi al primo posto nella speciale classifica dei giocatori che hanno effettuato più recuperi difensivi in Serie A sino alla 22 giornata (con ben 286 recuperi totali riportati dal sito ufficiale della competizione).

A certificare la sua predisposizione per entrambe le fasi. A certificare come, in questo momento, pochi difensori in Italia stiano facendo meglio di lui.

Dove può arrivare?

Se il giocatore nelle scorse stagioni era etichettato come prospetto interessante, la cura di Ivan Juric lo sta trasformando in certezza. Perno centrale della difesa a 3 del tecnico croato, Bremer interpreta il ruolo in chiave moderna. Con un occhio di riguardo alla fase di impostazione, e soprattutto senza rimanere ancorato alla sola cura della fase difensiva.

Aggressività, personalità e intelligenza tattica. Sono questi i valori mostrati in campo dal brasiliano in questi mesi.

Il tutto, accompagnato da una marcatura a uomo che lascia poco scampo agli attaccanti avversari, Vlahovic compreso (come dimostrato nella gara dell’Olimpico vinta 4-0 dai granata).

Difficile stabilire oggi dove Gleison possa arrivare, ma, a 25 anni ancora da compiere, il futuro è sicuramente dalla sua parte.

Molti direttori sportivi hanno già segnato da tempo il suo nome sul proprio taccuino. Valore di mercato attuale per Transfermarkt: 20 milioni. Anche se, molto probabilmente, non basteranno per strapparlo al Toro.

 

Lascia un commento